Piano d'azione per il vicinato: come preparare e proteggere il vicinato da un focolaio di COVID-19

Le seguenti linee guida indicheranno ai lettori come possono preparare e proteggere i loro quartieri locali contro un potenziale focolaio di COVID-19. La situazione attuale è molto grave, in rapida evoluzione e difficile da prevedere. La preparazione dovrebbe essere presa in modo che i quartieri locali possano ridurre le possibilità di trasmissione e contenere con successo eventuali focolai che si verificano. Avere in atto un piano d'azione di vicinato sarà anche utile per mantenere la gente calma in questo momento difficile e mantenere l'ordine pubblico.

Non si può dire quanto possano andare male le cose, alcune comunità saranno sicuramente più colpite rispetto ad altre, ma solo prendendo le dovute precauzioni è possibile rallentare il tasso di infezioni e prestare la giusta assistenza ai malati, svantaggiati e anziani. In questo momento, gli ospedali in molti paesi vengono schiacciati dal peso di nuovi casi di coronavirus, che negli ultimi giorni ha visto enormi picchi in alcuni paesi. Non possiamo presumere con sicurezza che la nostra stessa comunità sarà risparmiata e che la vita può continuare normalmente. Le comunità di tutto il mondo devono iniziare a pianificare potenziali casi. Ignorare il problema fino a quando non sarà alla nostra porta significherà che è troppo tardi per agire e che si verificheranno morti inutili. I leader della comunità, i cittadini interessati e chiunque crede che sia necessario fare di più sono incoraggiati ad attuare le politiche contenute in questo articolo.

Scheda informativa COVID

Cos'è la malattia di coronavirus 2019 (COVID-19)?

La malattia di Coronavirus 2019 (COVID-19) è una malattia respiratoria che può diffondersi da persona a persona. Il virus che causa COVID-19 è un nuovo coronavirus che è stato identificato per la prima volta diversi mesi fa.

In che modo le persone catturano il coronavirus?

Si pensa che il virus si diffonda principalmente tra le persone che sono in stretto contatto tra loro (entro circa 6 piedi) attraverso goccioline respiratorie prodotte quando una persona infetta tossisce o starnutisce. Potrebbe anche essere possibile che una persona possa ottenere COVID-19 toccando una superficie o un oggetto che contiene il virus e quindi toccando la propria bocca, il naso o forse i loro occhi, ma questo non è ritenuto il modo principale in cui il virus si diffonde.

Il rischio di infezione da COVID-19 è maggiore per le persone che sono in stretto contatto con qualcuno noto per avere COVID-19, ad esempio operatori sanitari o membri della famiglia. Altre persone ad alto rischio di infezione sono quelle che vivono o sono state recentemente in un'area con una diffusione in corso di COVID-19.

Da dove proviene il virus?

Il 31 dicembre 2019, le autorità cinesi hanno notificato all'Organizzazione mondiale della sanità un focolaio di polmonite virale nella città di Wuhan. I coronavirus sono noti per essere in grado di saltare occasionalmente da una specie all'altra. Uno studio pubblicato su Nature suggerisce che il nuovo coronavirus è nato nei pipistrelli. È possibile che un'altra specie fungesse da ospite intermedio.

Poiché i mercati della fauna selvatica mettono a stretto contatto persone, animali vivi e morti, è più probabile che il virus salti da una specie all'altra. I primi casi di COVID-19 furono rintracciati in un mercato umido a Wuhan che commerciava in fauna selvatica illegale. Il mercato e altri simili in Cina furono immediatamente chiusi.

Quali sono i sintomi di COVID-19?

I pazienti con COVID-19 hanno avuto una malattia respiratoria da lieve a grave con sintomi di febbre, tosse e respiro corto

Questi sintomi possono comparire 2-14 giorni dopo l'esposizione. I casi possono essere lievi, che richiedono solo auto-isolamento a casa e molto riposo. I casi possono anche essere estremi, che richiedono il ricovero in ospedale e possono portare a polmonite in entrambi i polmoni, insufficienza multiorgano e in alcuni casi morte. Le persone che sono maggiormente a rischio includono gli anziani e quelli con condizioni di salute sottostanti.

C'è un vaccino?

Al momento non esiste un vaccino per la protezione da COVID-19. Il modo migliore per prevenire l'infezione è intraprendere azioni preventive quotidiane, come evitare il contatto ravvicinato con le persone malate e lavarsi spesso le mani. Un potenziale vaccino potrebbe essere tra un anno e anche se uno viene sviluppato con successo, rimane ancora il problema di poterlo produrre e distribuire in serie.

Piano d'azione per limitare la diffusione di COVID-19

Per prevenire la diffusione sia di COVID-19 sia di indebito panico, si raccomanda ai leader delle comunità locali di sviluppare un piano d'azione per proteggere il loro vicinato. Anche se i rischi sembrano minimi, è importante per motivi di tranquillità che i leader della comunità siano presi sul serio.

Tieni presente che in questo momento è sconsigliato che i leader della comunità convocino qualsiasi grande incontro di persona per discutere delle questioni. Ciò potrebbe rischiare di aggravare il problema di quanto non lo sia già portando le persone infette a contatto con altri.

Invece, i leader della comunità e / o i cittadini interessati dovrebbero programmare una riunione online tramite un'app di streaming video. Se ciò non è possibile, dovrebbe essere organizzato un piccolo incontro di persona presso un centro comunitario o la casa di una persona. La sala riunioni dovrebbe essere abbastanza grande da ospitare più persone contemporaneamente, consentendo loro di mantenere una distanza di sicurezza l'una dall'altra.

Se non hai ricevuto alcuna istruzione dai leader della tua comunità, dovresti contattarli immediatamente per chiedere cosa viene fatto e chiedere che venga immediatamente messo in atto un piano d'azione. I cittadini interessati che sono rispettati nella loro comunità sono anche incoraggiati a intensificare e supervisionare l'organizzazione della loro strada, blocco o complesso residenziale.

Le domande chiave che qualsiasi piano di vicinato dovrebbe cercare di affrontare sono:

  • Cosa possiamo fare per monitorare le persone che vanno e vengono dal nostro quartiere?
  • Come possiamo incoraggiare i residenti a seguire le linee guida igieniche adeguate per ridurre i rischi di infezione? (cioè lavarsi le mani regolarmente, non condividere utensili, mantenere la distanza sociale)
  • Come possono i nostri mercati locali continuare a fornirci cibo in modo sicuro?
  • In che modo le nostre attività commerciali locali possono continuare a operare in modalità senza contatto?
  • Come possiamo garantire che i servizi su cui facciamo affidamento possano continuare a funzionare durante un blocco?
  • Cosa possiamo fare per le persone anziane, malate o svantaggiate che non hanno famiglia o amici che possono controllarle?
  • Cosa possiamo fare per affrontare eventuali sentimenti razzisti o minacciosi nei confronti di determinati gruppi etnici o religiosi?
  • Cosa possiamo fare per coloro che sono stati licenziati a causa della crisi e hanno famiglie da sostenere?
  • Quali sono le migliori pratiche per cui prepararci:
  1. Persone auto-messe in quarantena nella nostra comunità
  2. Persone malate nella nostra comunità
  3. Covid-19 persone infette nella nostra comunità
  4. Un blocco in tutto il quartiere

Ogni quartiere sarà diverso nel modo in cui inserisce un piano d'azione e in cosa sceglie di stabilire le priorità. L'importante è mettere in atto adeguate garanzie per soddisfare tutti i potenziali risultati, mantenere l'ordine pubblico e soddisfare i bisogni fondamentali della comunità. Di seguito sono riportati alcuni consigli per il tuo piano d'azione locale che ti aiuteranno a raggiungere questo obiettivo. Usa e adatta ciò che sembra adatto alla tua comunità e alle condizioni locali.

Raccomandazioni sul piano d'azione

1. Imposta una pagina della community dei social media

Si consiglia ai quartieri di creare un gruppo locale di social media (Facebook, WhatsApp) per condividere gli aggiornamenti della comunità. Questo NON deve essere usato per pubblicare notizie e statistiche generali sul coronavirus. Dovrebbe essere usato solo per pubblicare informazioni relative alla comunità e fornire consigli attuabili.

Un membro o membri della comunità dovrebbero essere nominati come moderatori per esaminare tutti i post, verificare i fatti e rimuovere contenuti fuorvianti, falsi, privi di sostanza o che incoraggiano la stigmatizzazione di determinati gruppi. Non importa quanto possano sembrare spaventose le cose che non sono una scusa per diffondere razzismo e discriminazione. I residenti dovrebbero essere incoraggiati a utilizzare la pagina dei social media per esprimere le proprie preoccupazioni, condividere esperienze personali e costruire solidarietà nel vicinato.

2. Incoraggiare le persone a prendere le dovute precauzioni sanitarie

Le persone possono essere contrarie al cambiamento della loro routine o di come vanno le cose nella loro giornata. Pertanto, potrebbe esserci resistenza alle politiche che possono ridurre la diffusione di COVID-19. I leader della comunità dovrebbero dare l'esempio e seguire tutte le linee guida che suggeriscono. Potrebbe essere una buona idea per i leader locali andare porta a porta nella loro zona per informare i residenti di queste politiche e incoraggiarne l'uso. Per esempio:

  • Se malato, resta a casa ed evita il contatto ravvicinato con le persone che non sono malate.
  • Copri eventuali tosse e / o starnuti con un fazzoletto o il gomito. Non usare le mani.
  • Evita incontri di grandi dimensioni e pratica l'allontanamento sociale.
  • Lavarsi spesso le mani con acqua e sapone per almeno 20 secondi o utilizzare un disinfettante per le mani a base di alcool.
  • Evita di toccare il viso, le labbra o gli occhi. Soprattutto con le mani non lavate.
  • Incoraggia tutti i residenti a usare oggetti di protezione personale come guanti in lattice ogni volta che escono.
  • Tieni sempre tutti i bagni domestici e pubblici pieni di sapone e asciugamani di carta.
  • L'uso di piatti comuni dovrebbe essere scoraggiato in quanto ciò può aiutare il virus a diffondersi. Gli utensili da servizio devono essere usati se si mangia dallo stesso piatto.
  • Se non lo hai già, prendi l'influenza. Anche se questo non ti proteggerà da COVID-19, ti impedirà di ottenere l'influenza che ha sintomi simili.

Nota sulle maschere: non è consigliabile che le persone che indossano bene una maschera per evitare l'infezione. Le maschere forniscono poca o nessuna protezione a meno che tu non sia in stretto contatto con qualcuno che è infetto (ad esempio un operatore sanitario). Tuttavia, chiunque soffra di tosse o influenza dovrebbe indossare una maschera per proteggersi dall'infezione degli altri. Le maschere possono anche essere indossate quando ci si trova in un ambiente affollato di comunità in cui non è possibile evitare il contatto con gli altri.

Gli ospedali di tutto il mondo soffrono di carenze di maschere a causa di accaparramenti. Non usando le maschere fai la tua parte per assicurarti che raggiungano persone più critiche che ne hanno più bisogno.

3. Avere una procedura per entrare nelle case delle persone

Se in qualsiasi momento qualcuno deve entrare nella casa di un'altra persona, deve bussare per primo e porre due domande:

1. Qualcuno in casa ha la febbre, la tosse e / o il respiro corto?

2. Negli ultimi 14 giorni qualcuno ha viaggiato in casa o recentemente è stato in contatto con qualcuno sospettato o confermato di avere COVID-19?

Se la risposta è "Sì" a una o entrambe le domande, la visita dovrebbe essere posticipata se possibile, per 14 giorni o fino a quando la persona non si sente meglio. Se la visita non può essere rinviata, il visitatore dovrebbe chiedere al residente di effettuare le seguenti operazioni:

  • Ove possibile, rimani in una stanza separata con la porta chiusa fino a quando il visitatore non ha lasciato la casa.
  • Se non è disponibile una stanza separata, fare in modo che mantengano una distanza di almeno 6 piedi dal visitatore per la durata della visita. Inoltre, chiedi loro di indossare una maschera se disponibile o di coprirsi la bocca.

4. Incoraggiare l'autoisolamento

Se qualcuno ha trascorso del tempo in un'area infetta da COVID-19 negli ultimi 14 giorni o sta manifestando sintomi, si consiglia di autoisolarsi e monitorare la propria salute da casa per un periodo di 14 giorni. Ciò comporterà l'osservanza di quanto segue:

  • Controlla la tua temperatura due volte al giorno
  • Controlla i sintomi: tosse, febbre e / o respiro corto
  • Rimanere idratati e assumere farmaci che riducono la febbre se ne hai bisogno.
  • Se hai intenzione di fare un po 'di consegna a domicilio del cibo, allora paga online e lascialo alla porta.
  • Resta a casa e non uscire in luoghi pubblici. Non andare a scuola o al lavoro per l'intero periodo di automonitoraggio.
  • Se un membro della famiglia dovesse manifestare sintomi, tutti i membri della famiglia dovrebbero rimanere a casa e praticare l'autoisolamento e il monitoraggio della salute.
  • Se è necessario uscire di casa per ricevere assistenza a causa di una malattia di base o di altri problemi, è necessario chiamare prima il medico o il fornitore di assistenza sanitaria. Di 'loro che devi auto-monitorarti e forniranno ulteriori istruzioni.
  • Se dopo il periodo di automonitoraggio di 14 giorni, non si manifestano sintomi di COVID-19, si è liberi di lasciare la casa.

5. Incoraggiare ogni famiglia ad avere il proprio piano d'azione nel caso in cui qualcuno si ammali o la vita venga interrotta da COVID-19 nella comunità

Ogni singola famiglia dovrebbe avere il proprio piano su cosa fare se un membro della famiglia si ammala, mostra sintomi o deve praticare l'autoisolamento. Si raccomanda che ogni famiglia:

  • Avere una scorta di 2 settimane di prescrizione e farmaci da banco, cibo, acqua e altri elementi essenziali. Non dimenticare i tuoi animali domestici se ne hai.
  • Stabilire modi per comunicare con gli altri (ad es. Famiglia, amici, colleghi)
  • Stabilire piani per lavorare e studiare da casa, come adattarsi alle cancellazioni di eventi e come soddisfare le esigenze di assistenza all'infanzia.
  • Avere un elenco di contatti di emergenza per amici, familiari, conducenti di car pooling, operatori sanitari, insegnanti, datori di lavoro e il dipartimento sanitario locale
  • Scoraggiare i bambini e gli adolescenti dall'incontrarsi in grandi gruppi
  • Tieni tutti i documenti di famiglia importanti in ordine e conservati in un contenitore impermeabile e portatile.
  • Rimani aggiornato sulle ultime informazioni su COVID-19 da funzionari della sanità pubblica

7. Avere una procedura per affrontare lo stress e l'ansia nella comunità

Questo è un momento difficile per molte persone. È normale sentirsi stressati dalle condizioni economiche e sanitarie. Gli effetti dell'isolamento personale e del distanziamento sociale possono anche essere dannosi per la salute mentale degli individui, in particolare per gli anziani. Parlare con amici e parenti dei problemi che ti preoccupano può essere utile. Si dovrebbe prestare particolare attenzione a controllare le persone che non hanno amici o familiari nell'area per aiutarli durante questo periodo. I giovani volontari dovrebbero essere incoraggiati a controllare le persone anziane, tenendole compagnia e portando loro cibo e altre necessità secondo necessità.

Cosa fare se si è malati

Se sei malato di covid-19 o pensi di esserlo, segui i passaggi seguenti per proteggere altre persone nella tua casa e comunità

  • Resta a casa: le persone che sono leggermente malate con COVID-19 possono riprendersi a casa. Non partire, tranne che per ottenere assistenza medica. Non visitare le aree pubbliche.
  • Resta in contatto con il tuo medico. Chiama prima di ottenere assistenza medica. Assicurati di prenderti cura se ti senti peggio o pensi che sia un'emergenza.
  • Evita i mezzi pubblici: evita di utilizzare i mezzi pubblici, la corsa in taxi o i taxi.
  • Stare lontano dagli altri: per quanto possibile, dovresti stare in una specifica "stanza malata" e lontano da altre persone nella tua casa. Utilizzare un bagno separato, se disponibile.
  • Limitare il contatto con animali domestici e animali: dovresti limitare il contatto con animali domestici e altri animali, proprio come faresti con altre persone. Sebbene non vi siano state segnalazioni di animali domestici o di altri animali che si ammalano con COVID-19, si raccomanda comunque che le persone con il virus limitino il contatto con gli animali fino a quando non saranno note ulteriori informazioni.

Quando possibile, chiedi a un altro membro della tua famiglia di curare i tuoi animali mentre sei ammalato di COVID-19. Se devi prenderti cura del tuo animale domestico o stare vicino agli animali mentre sei malato, lavati le mani prima e dopo aver interagito con loro.

  • Chiamare in anticipo prima di visitare il medico: se si dispone di un appuntamento medico, chiamare l'ufficio del medico o il pronto soccorso e dire loro che hai o potrebbe avere COVID-19. Ciò aiuterà l'ufficio a proteggere se stessi e gli altri pazienti.
  • Se sei malato: dovresti indossare una maschera facciale quando sei vicino ad altre persone e prima di entrare nell'ufficio di un operatore sanitario.
  • Se ti prendi cura degli altri: chiunque sia malato e non sia in grado di indossare una maschera (ad esempio perché causa problemi respiratori), le persone che vivono in casa dovrebbero stare in una stanza diversa. Quando i caregiver entrano nella stanza del malato, devono indossare una maschera. I visitatori, diversi dai caregiver, non sono raccomandati.
  • Copertura: copri bocca e naso con un fazzoletto quando tossisci o starnutisci.
  • Smaltire: gettare i tessuti usati in un cestino allineato.
  • Lavarsi le mani: lavarsi immediatamente le mani con acqua e sapone per almeno 20 secondi. Se non sono disponibili acqua e sapone, pulisci le mani con un disinfettante a base di alcool contenente almeno il 60% di alcol. Ciò è particolarmente importante dopo essersi soffiato il naso, tossire o starnutire; andare in bagno; e prima di mangiare o preparare il cibo.
  • Disinfettante per le mani: se il sapone e l'acqua non sono disponibili, utilizzare un disinfettante per le mani a base di alcool con almeno il 60% di alcol, coprendo tutte le superfici delle mani e strofinandole fino a quando non si sentono asciutte.
  • Sapone e acqua: il sapone e l'acqua sono l'opzione migliore, specialmente se le mani sono visibilmente sporche.
  • Evitare di toccare: evitare di toccare gli occhi, il naso e la bocca con le mani non lavate.
  • Non condividere: non condividere piatti, bicchieri, tazze, utensili da cucina, asciugamani o biancheria da letto con altre persone in casa.
  • Lavare accuratamente dopo l'uso: dopo aver usato questi articoli, lavarli accuratamente con acqua e sapone o mettere in lavastoviglie. Pulisci quotidianamente le superfici high-touch nella tua zona di isolamento ("stanza malata" e bagno); lasciare che un caregiver pulisca e disinfetti le superfici high-touch in altre aree della casa.
  • Pulisci e disinfetta: pulisci regolarmente le superfici ad alto tocco nella tua "stanza malata" e nel bagno. Consenti a qualcun altro di pulire e disinfettare le superfici nelle aree comuni, ma non la camera da letto e il bagno.

Pensieri finali

La cosa migliore che tutti possono fare è stare a casa, limitare i propri movimenti e praticare una buona igiene. Solo essendo cittadini responsabili e prendendo sul serio la situazione possiamo superare questa crisi. Segui le linee guida sopra e incoraggia gli altri a fare lo stesso. Condividi questo articolo con amici e familiari in modo che possiamo diffondere consapevolezza su come possiamo proteggere noi stessi, la nostra famiglia e la nostra comunità.