non ricordo come essere felice

sono geloso. Sono geloso di te, che sei sembrato così felice e ridi come se qualcosa ti portasse davvero gioia. ti invidio davvero, chissà cosa stai facendo e per quale scopo. volevo essere te, che sopporta qualsiasi difficoltà e riesco ancora a fare cose incredibili solo perché ti è piaciuto. volevo essere te, che hai vissuto la tua vita al massimo delle sue capacità.

mi sento come se stessi costantemente mentendo a me stesso. mi stavo solo dicendo che avrei dovuto fare così tante cose per completarle. ma non mi sono chiesto cosa avrei ottenuto completando l'attività. potrei sembrare che sono sempre occupato e faccio diverse cose contemporaneamente, ma non ho idea del perché mi tengo occupato. ho un principio, dovrei sempre avere qualcosa da fare altrimenti si sgretolerà e mi ucciderà davvero.

so come sorridere, come ridere, come sentirmi sollevato. ma come fai a essere "felice"? come se non mi rimanesse spazio per sentire quasi tutto. potrei provare rabbia e stanchezza, ma quando girerà la ruota? non voglio più essere qui.

perché dovremmo essere vivi? deve esserci uno scopo. dubito che Dio ci abbia davvero dato questo privilegio di avere un'anima dal nulla. dovremmo davvero fare qualcosa oltre a essere depressi in questo posto infernale.

non so perché non mi fossi mai veramente confidato con qualcuno, anche se so di poter contare su di loro. ma è solo difficile farlo.

davvero non so perché sono ancora vivo.

se qualcuno mi chiedesse: "Qual è il tuo sogno?" risponderei seriamente, "sentire qualcosa di nuovo".

a parte la pandemia che sta accadendo proprio ora, sono contento che ci sia stato concesso uno spazio per conto nostro. per favore stai attento.